Zenzero propriet e benefici

Lo zenzero una radice dalle mille proprietà. È composto da più di 300 elementi chimici tra oli essenziali, pectine, fenoli, mucillagini antiossidanti, ed ognuno di questi ha un effetto benefico sul corpo. Lo zenzero a velocizzare i processi di gestione grazie alla presenza del gingerolo che riequilibra l’acidità gastrointestinale e nelle giuste dosi aiuta a contrastare i bruciori di stomaco. Grazie alle proprietà antibatteriche contrasta la presenza della helicobacter responsabili di cattiva digestione e reflussi gastrici.

Chi soffre di ulcere, gastriti o calcoli biliari deve però fare attenzione perchè un eccesso di gingerolo presente in alte dosi nella radice, aumenta la secrezione biliare. Lo zenzero inoltre contrasta in modo naturale il senso di nausea, ed è quindi utile per chi soffre di mal d’auto, aereo, o nave. Infine gingerolo e zingiberene aiutano a riequilibrare la flora batterica e sono così di grande aiuto contro diarrea, stitichezza e meteorismo. Gli impacchi caldi a base di zenzero sono molto utili contro dolori reumatici e.

Muscolari dovuti a strappi, distorsioni, e cadute. La radice infatti ha proprietà decongestionanti, astringente e coagulanti che favoriscono l’assorbimento del trauma e contrastano insorgere di gonfiori. Ma come preparare un impacco allo zenzero? Inserisci 30 grammi di radice a fette in una pezzuola e richiudila su se stessa. Scalda l’acqua e sistemala su una griglia per la cottura a vapore. Ora aspetta 10 minuti.

Il vapore aiuta l’estrazione dei principi attivi che verranno catturate dal cotone della pezzuola. Non ti resta che applicare l’impacco sulla zona interessata. Gna volta che gli impacchi sono freddi le radici di zenzero però possono essere mangiate. In questo modo continueranno a svolgere una funziona decongestionante attivando la microcircolazione delle zone contuse. Lo zenzero può essere usato contro ustioni lievi, eruzioni cutanee e piccole ferite. Massaggiare e tamponare la zona interessata aiuta disinfettare e.

Ridurre arrossamento e dolore. Lo zenzero combatte efficacemente il mal di denti e il mal di testa, contrasta infatti l’azione dei mediatori dell’infiammazione. Vediamo come usarlo (la ricetta): Immergi 10 grammi di radice in 250 centilitri di acqua fredda e lascia bollire per 10 minuti. Puoi scegliere di bere la mistura o immergervi delle pezzuole di cotone da applicare direttamente sulle zone dolenti.

È un ottimo antisettico ed antinfiammatorio aiuta quindi a combattere il mal di gola anche nelle sue forme più gravi come faringiti laringiti e tracheiti. Decongestiona le vie respiratorie e cura l’infiammazione dei bronchi. È anche un blando antipiretico, abbassa cioè la febbre e può essere assunto come coadiuvante negli stati influenzali. Aumenta la sudorazione e quindi ha anche una funzione depurativa contro le tossine. La migliore modalità di assunzione in questi casi è sotto forma di tisana.

Ecco la ricetta: Tirate 2 cucchiaini di zenzero fresco o essiccato, porta 250 centilitri di acqua ad ebollizione e spegni il fuoco, metti in infusione lo zenzero e 4 foglie di basilico per 58 minuti. Filtra la tisana ed aggiungi del miele. Il gingerolo stimola le funzioni di tutto l’organismo ed e’ consigliato per gli stati di affaticamento ad esaurimento energetico. Ricco di vitamina A, C ed E ha grandi proprietà antiossidanti e stimola la circolazione periferica. Puoi utilizzare lo zenzero per contrastare la cellulite.

Pilates Esercizi di Base Single Leg Stretch

Ciao oggi vi mostro un esercizio che serve per gli addominali e la coordinazione del movimento ci sdraiamo solleviamo entrambe le gambe partenza delle gambe ad angolo retto solleviamo la testa e le spalle mentre andiamo a distendere la gamba destra verso avanti non più bassa.

Rispetto al piede ma mantenendo la stessa linea la mano esterna si appoggia sulla caviglia della gamba sinistra e la mano interna sul ginocchio della gamba sinistra inspiro fuori aria inspiro e fuori aria se a un certo punto dovessimo sentire troppa tensione sulla cervicale possiamo.

Inizialmente eseguirlo poggiando giù la testa oppure in questo modo mi raccomando rimanete ben sollevati con la testa e le spalle, non state altrimenti sentite la tensione completamente sugo.

Attivate bene gli addominali pensando di risucchiare l’ombelico verso la colonna.

Leave a Reply