Facciamo degli esercizi che vanno bene per tutti i giorni che rafforzano tutto il corpo sia davanti dietro e lateralmente in modo da avere una postura migliore soprattutto riuscire a rimanere in posizioni corrette anche da seduti o in piedi senza fare fatica perch idealmente i nostri muscoli dovrebbero essere tonici in modo da poterci sorreggere.

E quindi fare in modo che la nostra postura sia quasi perfetta facendo il minimo sforzo possibile per arrivare a questo per dobbiamo allenarci un po’ quindi iniziano con esercizio dove siamo seduti sugli ischi sono le ossa sotto il sedere, le ossa sulle quali appoggiamo con le gambe leggermente separate a distanza delle anche le braccia sono lunghe allineate con le spalle i palmi sono rivolti verso il basso.

Da qui contraiamo gli addominali srotolando leggermente verso dietro senza esagerare perch pi si va indietro pi difficile e ritorniamo nella posizione verticale oppure possiamo andare indietro e poi mantenere questa curva tramite i muscoli addominali mantenere questa e ritornare sopra gli ischi.

Di nuovo srotoliamo verso dietro e ritorniamo su quindi quello che succederebbe se oscar non tenesse bene con i muscoli sarebbe di andare indietro e questo vogliamo evitare che succeda perch manteniamo questa connessione ovviamente si sentir anche sulla parte.

Anteriore alle anche non importa che le dita del piede rimangano sul pavimento, ritorniamo su, lo sguardo segue questa curva quindi quando srotoliamo dietro lo sguardo davanti e quando ritorniamo sugli ischi lo sguardo in basso. lo facciamo ancora una volta e adesso complichiamo un po’ le cose sollevando un braccio alla volta quindi solleviamo solo fino a dove.

Riusciamo a mantenere con gli addominali cerchiamo di evitare di sollevare il braccio e sollevare anche la schiena, questo non deve accadere perch abbiamo perso questa attivazione davanti all’addome solleviamo tutte e due le braccia quindi sempre pi difficile e in realt quello che succede muovendo le.

Braccia che oscar non ce lo dice ma sta facendo un bel po’ di fatica con gli addominali possiamo anche aprire le braccia lateralmente per ritornare al centro apri le braccia lateralmente facciamone ancora una e per adesso sar sufficiente. abbiamo lavorato sugli addominali. ora li sfidiamo in un’altro esercizio sempre nella stessa posizione rimaniamo sempre a livello dell’addome a lavorare sugli addominali senza partire.

Dal pavimento questo evita (puoi riposarti un secondo) questo evita tensione anche al collo anche se facessimo esercizi per gli addominali sempre solo dal pavimento tirandosi su potremmo avere problemi poi con il collo o aggravare una situazione gi dolorosa quindi riproviamo e adesso invece di sfidare il tronco.

Yoga Come usare gli addominali Intervista a David Campos

Ciao, sono david campos Sono molto felice di essere qui con voi Vi mostrer l’uso delle Bandhas che sono chiusure del corpo che sono essenziali per mantenere alcune posizioni posizioni Yoga, ovvero gli Asana Oggi parleremo di Bakasana, la posizione del Corvo.

Per iniziare a comprendere come il centro del nostro corpo funziona Iniziamo con la posizione della Tavola Quindi mettete le mani a terra, aprendo bene le dita Le gambe sono estese Questa la posizione della Tavola e qui attivo i muscoli addominali che chiamiamo in sanscrito Uddiyana Bandha.

Se lascio andare i muscoli il mio corpo si piega in due Quindi attivo Uddiyana Bandha e se voglio capire un po’ meglio il controllo delle Bandha posso sollevare una gamba e la posizione diventa pi difficile da sostenere e devo attivare maggiormente i miei addominali Adesso faremo la posizione del Corvo, che appartiene alla famiglia delle posizioni di equilibrio sulle mani.

E’ molto importante tenere le mani aperte e larghe aprendo le dita per avere un’area di contatto maggiore e la posizione pi facile da mantenere portate i talloni uniti con gli alluci aperti all’infuori aprite le dita delle mani qui, sollevate i talloni e mettete le ginocchia sui tricipiti.

E lentamente iniziate a spostarvi in avanti non dovete spingere su i vostri piedi quando sentite che i piedi si stanno sollevando, uniteli e attivate Uddiyana Bandha il vostro Drishti in avanti, lo sguardo yogi e lasciate andare lentamente.

Ovviamente, pi praticherete bakasana, pi facile sar l’esecuzione Poi, proviamo ancora e quando abbiamo il totale controllo delle Bandha in Bakasana potete allungare una gamba indietro riportate indietro il ginocchio e provate con l’altra gamba riportate il ginocchio e uscite dalla posizione Un’altra posizione di equilibrio sulle braccia.

Si chiama eka pada koundinyasana Prima la dimostrer e poi vi spiegher la meccanica della posizione Iniziamo nella posizione del Cane a faccia in gi quindi allineiamo le mani con le spalle e i piedi con i fianchi quindi camminate un po’ in avanti per cambiare il centro di gravit vi spostante in avanti, portando le spalle sopra la linea dei vostri polsi.

Quindi piegate un gomito e portate sopra il ginocchio corrispondente e qui vi spostate in avanti attivate Uddiyana Bandha e sollevate la gamba posteriore Tornate lentamente alla posizione del Cane e portate le ginocchia a terra Quindi, quelle che dobbiamo fare allineare il peso del corpo sulle braccia.

Leave a Reply